Home >> Shop

Palazzo Brancaccio

Quando abbiamo lanciato il primo #EurafricanTalk, ad aprile, volevamo mettere la prima pietra di un ponte tra Europa ed Africa per il libero scambio e confronto tra culture e progetti delle comunità giovanili dei due continenti.

Ne era emersa una proposta comune per un’Assemblea Giovanile Eurafricana (EAYA) che  si ponesse come consulta democratica dei giovani d’Africa e d’Europa, terreno fertile per la programmazione di un futura collaborazione integrata a livello economico, politico e strategico, rispettosa delle differenze nazionali ma aperta alle opportunità globali. In audizione presso il Dipartimento Politiche Europee, a maggio, abbiamo dettagliato il progetto.

Eccoci oggi felici di riscontrare, insieme alla Ministra alle politiche Giovanili Dadone e ad altre istituzioni nazionali e locali,  il recepimento della nostra proposta nella relazione del governo italiano per la conferenza sul futuro dell’Europa.

Da settembre seguiranno numerosi incontri tra comunità giovanili europee e africane per allargare la rete e presentare il progetto presso le varie realtà governative dei paesi interessati.

Grazie ai tanti giovani che ci stanno credendo e che lavorano costantemente per raggiungere il risultato!

Read More

BNI per Liberamente

Festa grande con gli amici di Pro Familia Onlus , APS “Chiara e Francesco” e Cheiron, insieme a tanti professionisti della nostra città membri della Rete BNI che ci hanno sostenuto.

Hanno partecipato i capitoli BNI: Capitolo BNI Aventino , BNI Enea Pomezia , BNI TRUST TOWER , BNI Eur e BNI Ostia HoF, delle Region BNI Roma Sud Ovest e della Region BNI Roma Nord Est .

Un grazie speciale agli Executive director BNI Alessandro Savarese e Adriana zanetti.

Gioco e convivialità hanno fatto da cornice ad una comunità che cresce e fa crescere.

Read More

Villa Borghese

Bau Walk nella splendida Villa Borghese, magnifico polmone verde del centro di Roma. Passeggiando per il parco abbiamo rivissuto la storia di questo luogo, riflettendo su quante persone e avvenimenti lo abbiano animato, oggi e in passato.

Read More

Intervento Regione Lazio

“LA FUNZIONE RIEDUCATIVA DELLA PENA E IL RUOLO DELLE ISTITUZIONI E DEL TERZO SETTORE: IL CASO DI L’ARTE NON HA SBARRE”

Un pomeriggio intenso e stimolante quello trascorso in Regione Lazio a parlare del nostro sistema penitenziario e della funzione rieducativa della pena.

Siamo partiti dal progetto di LiberaMente #lartenonhasbarre, vincitore del bando #vitaminag della Regione Lazio e del Dipartimento per le politiche giovanili e il servizio civile universale – Presidenza del Consiglio dei Ministri. Il progetto vede nella prima fase artisti, come Barbara Oizmud e Marco Tarascio, criminologi, psicologi e volontari partecipare a laborati artistici nel Carcere di Rebibbia-sezione femminile, nella seconda verranno realizzati, ispirandosi alle opere delle detenute, murales al Quarticciolo e in carcere. L’arte e le emozioni non hanno limiti fisici!

I relatori, provenienti dalle Istituzioni, magistratura, mondo accademico e dall’associazionismo, hanno saputo appassionare il pubblico, ricostruendo da punti di vista diversi un mosaico complesso su cui c’è bisogno di riflettere.

Fare Rete tra tutte queste realtà, come ha sottolineato anche il Presidente Leonardo Maria Ruggeri Masini, è lo strumento più idoneo ad affrontare sfide complesse come quelle riguardanti il sistema penitenziario italiano.

Grazie a Oriana Rizzuto per aver moderato la sessione, al Delegato del Presidente per le politiche giovanili della Regione Lazio Lorenzo Sciarretta, alla Consigliera Regionale Marta Bonafoni, alla Garante dei Detenuti di Roma Gabriella Stramaccioni, al Magistrato di sorveglianza del tribunale di Roma Angela Salvio, all’ Avvocata Luana Sciamanna, alla criminologa e sociologa Wilma Ciocci, alla psicologa e grafologa Emanuela Boille, al fondatore di Made in Jail Silvio Palermo e al volontario di LiberaMente e Rappresentante Delegazione Lazio – Servizio Civile Tamir El Bendary

Read More

Civiliadi

Le Civiliadi rappresentano l’ambizione di due associazioni, LiberaMente e Retake Roma, di promuovere una nuova modalità di fare volontariato fondata sulla competizione creativa e non distruttiva, rendendo più avvincenti le attività solidaliristiche e incentivando la partecipazione di più persone, in particolare dei giovani, all’attivismo civico.

Durante la serata 40 giovani volontari ambientalisti di LiberaMente, i Caschi Verdi, e di Retake Roma, si sono sfidati, in notturna nel quartiere romano di Trastevere, dividendosi in due squadre, a raccogliere il maggior numero di rifiuti mentre i propri coetanei erano nelle strade per vivere la movida della capitale.

La competizione, che prevede un regolamento e un premio finale, non solo ha registrato un forte interesse del pubblico ma è stata molto apprezzata dai giovani, che hanno poi richiesto di continuare con nuove competizioni. Durante l’evento sono stati raccolti oltre quaranta sacchi di rifiuti.

Read More